Corte capitaniale
Corte Capitanale 4 - Fine Art Produzioni

Su Piazza Municipio si affacciano alcuni degli edifici storicamente più rilevanti della città
tra cui la Corte Capitaniale, in origine sede del Capitano di Giustizia, considerato uno
dei più importanti palazzi pubblici rinascimentali oggi esistenti in Sicilia. La sua costruzione iniziò nel 1601 con Antonuzzo Gagini e venne continuata dal figlio Giandomenico prima e dal nipote Francesco (figlio di Giandomenico) alcuni anni più tardi. Nella seconda metà dell’Ottocento, nell’ambito degli interventi di sistemazione della viabilità cittadina affidati a Giambattista Nicastro, la Corte capitaniale venne troncata di una parte al fine di ampliare la via Vittorio Emanuele. La costruzione venne di conseguenza allungata dalla parte opposta, dove per tale scopo fu abbattuto il campanile della chiesa del Crocifisso. L’operazione fu eseguita dallo stesso Nicastro, che modificò anche la forma degli interni. Oggi l’edificio è di proprietà comunale ed è utilizzato per mostre a tema che si alternano durante l’anno e per esposizioni della Galleria fotografica Luigi Ghirri.
Via Duomo, 6- 95041 Caltagirone (CT)
E-mail: musei-civici@comune.caltagirone.ct.it;
Tel: 0933 41365
Aperto per mostre a tema

 

 

  Click to listen highlighted text! Su Piazza Municipio si affacciano alcuni degli edifici storicamente più rilevanti della città tra cui la Corte Capitaniale, in origine sede del Capitano di Giustizia, considerato uno dei più importanti palazzi pubblici rinascimentali oggi esistenti in Sicilia. La sua costruzione iniziò nel 1601 con Antonuzzo Gagini e venne continuata dal figlio Giandomenico prima e dal nipote Francesco (figlio di Giandomenico) alcuni anni più tardi. Nella seconda metà dell’Ottocento, nell’ambito degli interventi di sistemazione della viabilità cittadina affidati a Giambattista Nicastro, la Corte capitaniale venne troncata di una parte al fine di ampliare la via Vittorio Emanuele. La costruzione venne di conseguenza allungata dalla parte opposta, dove per tale scopo fu abbattuto il campanile della chiesa del Crocifisso. L’operazione fu eseguita dallo stesso Nicastro, che modificò anche la forma degli interni. Oggi l’edificio è di proprietà comunale ed è utilizzato per mostre a tema che si alternano durante l’anno e per esposizioni della Galleria fotografica Luigi Ghirri. Via Duomo, 6- 95041 Caltagirone (CT) E-mail: musei-civici@comune.caltagirone.ct.it; Tel: 0933 41365 Aperto per mostre a tema    

 

 

 


BOOKING ONLINE

Scopri le strutture ricettive con il marchio di qualità del Distretto e riservati il posto migliore.

Prenota Online

Tourcoupon

Scopri le offerte pensate per te.

Prenota Online