Itinerario tra i falsi d’autore
Falso d'autore 3 - Giorgio Franco

A Centuripe sono oggi oltre una decina le ditte artigiane, regolarmente iscritte alla Camera di Commercio, che producono ceramiche d’epoca: repliche di copie autentiche, riprodotte con formule, tecniche di lavorazione, utilizzo di materiali e strumenti del mestiere che rimangono legate ad un segreto tombale e che vengono tramandati da padre in figlio.
I ceramisti centuripini hanno recepito le esperienze dei loro antenati, vecchi vasai, quasi tutti
“tombaroli”, i quali, scavando clandestinamente nel territorio di Centuripe, trovando e trafugando antichi reperti, resti della plurimillenaria Kentoripa, prima di metterli in commercio, restaurandoli, ne hanno studiato e scoperto le tecniche di produzione utilizzate oltre duemila anni fa, mettendole in pratica poi nella produzione dei loro “falsi” d’autore. Tali falsi sono oggi richiesti da importanti Enti culturali e internazionali come il Metropolitan Museum di New York, il British Museum di Londra, il Louvre di Parigi, il Museum of Arts della Virginia, ma anche da numerosi Enti culturali e collezionisti privati da Londra a New York, da Barcellona alla Germania, Svizzera, Francia, Olanda, Danimarca e persino Australia e Giappone, per non citare decine di istituzioni museali italiani, orgogliose di esporre le creazioni dell’artigianato centuripino, perché prodotti con una bravura e tecnica tali da essere a volte spacciate per autentiche, traendo in inganno anche esperti, forse un po’ troppo frettolosi o non sufficientemente preparati.

 

L’itinerario che viene proposto, prevede la visita al museo archeologico regionale di Centuripe, dove è possibile conoscere i prodotti “originali” della secolare tradizione artigianale centuripina per poi far visita ad alcune botteghe che producono i famosi “falsi d’autore”. In particolare si possono visitare i laboratori di “Ken Art Ceramica” in viale Lazio 67 (tel. 093573361) e “Maestro d’arte” in via Giuseppe Fiorenza 204 (cel. 3201107644), per scoprire i segreti di quest’arte o comprare alcuni falsi archeologici direttamente dai loro artigiani.

 

  Click to listen highlighted text! A Centuripe sono oggi oltre una decina le ditte artigiane, regolarmente iscritte alla Camera di Commercio, che producono ceramiche d’epoca: repliche di copie autentiche, riprodotte con formule, tecniche di lavorazione, utilizzo di materiali e strumenti del mestiere che rimangono legate ad un segreto tombale e che vengono tramandati da padre in figlio. I ceramisti centuripini hanno recepito le esperienze dei loro antenati, vecchi vasai, quasi tutti “tombaroli”, i quali, scavando clandestinamente nel territorio di Centuripe, trovando e trafugando antichi reperti, resti della plurimillenaria Kentoripa, prima di metterli in commercio, restaurandoli, ne hanno studiato e scoperto le tecniche di produzione utilizzate oltre duemila anni fa, mettendole in pratica poi nella produzione dei loro “falsi” d’autore. Tali falsi sono oggi richiesti da importanti Enti culturali e internazionali come il Metropolitan Museum di New York, il British Museum di Londra, il Louvre di Parigi, il Museum of Arts della Virginia, ma anche da numerosi Enti culturali e collezionisti privati da Londra a New York, da Barcellona alla Germania, Svizzera, Francia, Olanda, Danimarca e persino Australia e Giappone, per non citare decine di istituzioni museali italiani, orgogliose di esporre le creazioni dell’artigianato centuripino, perché prodotti con una bravura e tecnica tali da essere a volte spacciate per autentiche, traendo in inganno anche esperti, forse un po’ troppo frettolosi o non sufficientemente preparati.   L’itinerario che viene proposto, prevede la visita al museo archeologico regionale di Centuripe, dove è possibile conoscere i prodotti “originali” della secolare tradizione artigianale centuripina per poi far visita ad alcune botteghe che producono i famosi “falsi d’autore”. In particolare si possono visitare i laboratori di “Ken Art Ceramica” in viale Lazio 67 (tel. 093573361) e “Maestro d’arte” in via Giuseppe Fiorenza 204 (cel. 3201107644), per scoprire i segreti di quest’arte o comprare alcuni falsi archeologici direttamente dai loro artigiani.  

 


BOOKING ONLINE

Scopri le strutture ricettive con il marchio di qualità del Distretto e riservati il posto migliore.

Prenota Online

Tourcoupon

Scopri le offerte pensate per te.

Prenota Online