Mostra permanente del Libro antico
Mostra permanente del libro antico 5 - Fine Art Produzioni

Ospitata all’interno del Collegio dei Gesuiti, la Biblioteca comunale intitolata ai fratelli Alceste e Remigio Roccella, politici e intellettuali che operarono a fine ottocento, conserva circa 40 mila volumi tra cui 122 incunaboli (libri del XV sec.), 783 cinquecentine, decine di manoscritti di varie epoche e libri con incisioni in rame di grande pregio. Un così ricco patrimonio è rimasto a lungo a disposizione solo di studiosi che, sotto il controllo a vista del Direttore e del personale, hanno potuto sfogliare le pagine di libri così rari a preziosi. Dalla primavera 2009 è aperta nella sala del Coro dei Gesuiti, arricchita da preziosi stucchi barocchi, la Mostra permanente del libro antico. In teche appositamente disegnate e realizzate sono esposti, a rotazione, alcuni dei volumi più preziosi tra quelli in possesso della biblioteca: dal Libro dei Privilegi che raccoglie i privilegi concessi dai re di Sicilia dal 1300 al 1760, a uno dei volumi di Filippo Arena pubblicati nel 1767 sulla Natura e cultura dei fiori, al volume di Prospero Intorcetta, prima traduzione in latino dei testi di Confucio del 1662, ad altri volumi, per lo più provenienti dalle biblioteche dei conventi confiscati dopo l’Unità d’Italia, alcuni dei quali presenti solo in pochissime biblioteche italiane.

 

 

Via Vittorio Emanuele, 20 – 94015 – Piazza Armerina – EN
Telefono: 0935/9824415
Fax: 0935/9824415
E-mail: lina.grillo@hotmail.it
Ingresso libero

 

 

  Click to listen highlighted text! Ospitata all’interno del Collegio dei Gesuiti, la Biblioteca comunale intitolata ai fratelli Alceste e Remigio Roccella, politici e intellettuali che operarono a fine ottocento, conserva circa 40 mila volumi tra cui 122 incunaboli (libri del XV sec.), 783 cinquecentine, decine di manoscritti di varie epoche e libri con incisioni in rame di grande pregio. Un così ricco patrimonio è rimasto a lungo a disposizione solo di studiosi che, sotto il controllo a vista del Direttore e del personale, hanno potuto sfogliare le pagine di libri così rari a preziosi. Dalla primavera 2009 è aperta nella sala del Coro dei Gesuiti, arricchita da preziosi stucchi barocchi, la Mostra permanente del libro antico. In teche appositamente disegnate e realizzate sono esposti, a rotazione, alcuni dei volumi più preziosi tra quelli in possesso della biblioteca: dal Libro dei Privilegi che raccoglie i privilegi concessi dai re di Sicilia dal 1300 al 1760, a uno dei volumi di Filippo Arena pubblicati nel 1767 sulla Natura e cultura dei fiori, al volume di Prospero Intorcetta, prima traduzione in latino dei testi di Confucio del 1662, ad altri volumi, per lo più provenienti dalle biblioteche dei conventi confiscati dopo l’Unità d’Italia, alcuni dei quali presenti solo in pochissime biblioteche italiane.     Via Vittorio Emanuele, 20 – 94015 – Piazza Armerina – EN Telefono: 0935/9824415 Fax: 0935/9824415 E-mail: lina.grillo@hotmail.it Ingresso libero    

 

 

 

 


BOOKING ONLINE

Scopri le strutture ricettive con il marchio di qualità del Distretto e riservati il posto migliore.

Prenota Online

Tourcoupon

Scopri le offerte pensate per te.

Prenota Online