Mostra permanente della civiltà mineraria
Mostra permanente della civiltà Mineraria 3 - Fine Art Produzioni

Il museo si trova nel cuore del centro storico della città, in via Garibaldi. Nel suo genere questo luogo rappresenta un piccolo gioiello che testimonia la storia delle miniere del territorio di Piazza Armerina e dei suoi minatori. Era il 1903 quando un gruppo di minatori di Piazza Armerina fondava la Lega Zolfatai, acquistando i locali del museo; i soci, oggi tutti anziani, hanno voluto allestire una mostra permanente della civiltà mineraria, mettendo a disposizione tutto quello che conservavano nelle loro case attrezzi come elmetti, lampade ad acetilene e svariati cristalli di quel minerale che fu per molte famiglie la fonte di un reddito superiore a quello dei contadini, ma che spesso fu anche la causa di terribili malattie respiratorie. Una collezione di grande interesse, soprattutto perché il visitatore può ascoltare dal vivo la voce di chi ne fu protagonista. Accanto ai racconti e alle immagini fotografiche (donate dall’Ente Parco Floristella-Grottacalda), di operai e bambini costretti ad operare in condizioni disumane, c’è la bellezza espositiva di cristalli provenienti non solo dalla miniera di Floristella ma di altre miniere di Sicilia, Sud Africa, Brasile, India e Marocco. Sicuramente vale la pena visitare questo piccolo museo ricco di storia.

 

 

Via Garibaldi, 27/29 – 94015 Piazza Armerina
Aperta dal lunedì alla domenica dalle 16,00 alle 19,30. Di mattina aperta solo su prenotazione telefonica alla Lega Zolfatai tel. 3883466180

 

 

  Click to listen highlighted text! Il museo si trova nel cuore del centro storico della città, in via Garibaldi. Nel suo genere questo luogo rappresenta un piccolo gioiello che testimonia la storia delle miniere del territorio di Piazza Armerina e dei suoi minatori. Era il 1903 quando un gruppo di minatori di Piazza Armerina fondava la Lega Zolfatai, acquistando i locali del museo; i soci, oggi tutti anziani, hanno voluto allestire una mostra permanente della civiltà mineraria, mettendo a disposizione tutto quello che conservavano nelle loro case attrezzi come elmetti, lampade ad acetilene e svariati cristalli di quel minerale che fu per molte famiglie la fonte di un reddito superiore a quello dei contadini, ma che spesso fu anche la causa di terribili malattie respiratorie. Una collezione di grande interesse, soprattutto perché il visitatore può ascoltare dal vivo la voce di chi ne fu protagonista. Accanto ai racconti e alle immagini fotografiche (donate dall’Ente Parco Floristella-Grottacalda), di operai e bambini costretti ad operare in condizioni disumane, c’è la bellezza espositiva di cristalli provenienti non solo dalla miniera di Floristella ma di altre miniere di Sicilia, Sud Africa, Brasile, India e Marocco. Sicuramente vale la pena visitare questo piccolo museo ricco di storia.     Via Garibaldi, 27/29 – 94015 Piazza Armerina Aperta dal lunedì alla domenica dalle 16,00 alle 19,30. Di mattina aperta solo su prenotazione telefonica alla Lega Zolfatai tel. 3883466180    

 


BOOKING ONLINE

Scopri le strutture ricettive con il marchio di qualità del Distretto e riservati il posto migliore.

Prenota Online

Tourcoupon

Scopri le offerte pensate per te.

Prenota Online