Chiesa di Santa Maria del Monte
Print Friendly
Chiesa di Santa Maria del Monte 8 - Fine Art Produzioni

La Chiesa di Santa Maria del Monte sorge nella parte più antica dell’abitato, in cima alla famosa Scala e, prima della costruzione della cattedrale di San Giuliano, era la Matrice della città. La scalinata di Caltagirone, che porta lo stesso nome della chiesa, fu infatti costruita nel 1606 con l’intento di unire direttamente la Chiesa Madre con il Palazzo di Città. Più volte danneggiata e riedificata, la Chiesa di Santa Maria del Monte resta un edificio particolarmente caro ai cittadini di Caltagirone poiché in essa è custodita la sacra immagine della Madonna di Conadomini, che giunse in città nella prima metà del 1200. Una delle caratteristiche principali dell’opera è che essa è dipinta da ambedue i lati: da una parte l’immagine bizantina della Conadomini e dall’altra il Cristo morto che si erge dal sepolcro. Di particolare pregio è poi la volta della navata centrale della chiesa, decorata con affreschi realizzati nella prima metà dell’Ottocento dai fratelli Vaccaro. Durante tutto il mese di maggio, il sacro edificio è meta di fedeli e pellegrini che rendono omaggio alla Madonna, dal 1644 invocata come compatrona insieme a San Giacomo.

 

 

  Click to listen highlighted text! La Chiesa di Santa Maria del Monte sorge nella parte più antica dell’abitato, in cima alla famosa Scala e, prima della costruzione della cattedrale di San Giuliano, era la Matrice della città. La scalinata di Caltagirone, che porta lo stesso nome della chiesa, fu infatti costruita nel 1606 con l’intento di unire direttamente la Chiesa Madre con il Palazzo di Città. Più volte danneggiata e riedificata, la Chiesa di Santa Maria del Monte resta un edificio particolarmente caro ai cittadini di Caltagirone poiché in essa è custodita la sacra immagine della Madonna di Conadomini, che giunse in città nella prima metà del 1200. Una delle caratteristiche principali dell’opera è che essa è dipinta da ambedue i lati: da una parte l’immagine bizantina della Conadomini e dall’altra il Cristo morto che si erge dal sepolcro. Di particolare pregio è poi la volta della navata centrale della chiesa, decorata con affreschi realizzati nella prima metà dell’Ottocento dai fratelli Vaccaro. Durante tutto il mese di maggio, il sacro edificio è meta di fedeli e pellegrini che rendono omaggio alla Madonna, dal 1644 invocata come compatrona insieme a San Giacomo.    

 

 


BOOKING ONLINE

Scopri le strutture ricettive con il marchio di qualità del Distretto e riservati il posto migliore.

Prenota Online

Tourcoupon

Scopri le offerte pensate per te.

Prenota Online