Walking Tour Aidone
Vicina a Morgantina, caratterizzata dalla storica predisposizione della sua comunità all’accoglienza dei suoi ospiti e all’eccellente offerta enogastronomica,  Aidone , immersa tra boschi, campi arati  e valli, è una destinazione davvero imperdibile!

Il percorso di trekking urbano nel centro storico di Aidone offre la possibilità unica di cogliere il fascino dei paesi dell’entroterra della Sicilia.

L’itinerario proposto inizia dalla centrale Piazza Umberto su quale si affaccia il Municipio,  rigorosa costruzione settecentesca in stile neoclassico e la Chiesa di S.Leone, dedicata a Papa Leone II. Da qui si prosegue lungo la Via Roma fino a giungere in Piazza Dante dove si erge maestosa la facciata della Chiesa di San Domenico, in pietra e marmo, con la caratteristica decorazione in bugnato a punta di diamante che è tipico dello stile “plateresco”, diffusosi dalla Catalogna alla Sicilia. Proseguendo sulla via Roma, si giunge alla Chiesa  Madre o di S.Lorenzo, la chiesa più antica del paese che ospita al suo interno il Museo parrocchiale di arte sacra. La chiesa si trova nei pressi del Castellaccio (sito in via Castello), un castello medievale i cui resti si ergono su un colle inespugnabile e dal quale  si potrà godere di un panorama di grande bellezza . Ritornando sulla via Roma, si imbocca la via Erbitea che si snoda lungo il quartiere di S.Giacomo, il più antico del paese composto da un dedalo di viuzze, di case basse e dalle piccole chiese di Sant’Antonio e della Madonna delle Grazie.  Il quartiere è scosceso e percorrendolo fino in fondo si arriva alle rovine di Herbita, identificate come rovine di Morgantina. Risalendo il quartiere, si rientra su Piazza Umberto e si prosegue verso Piazza Cordova definita “il piano”, ovvero la zona delle passeggiate degli aidonesi. Su tale piazza si erge la Torre Adelasia, originariamente torre di difesa del paese e la chiesa di S.Maria La Cava, all’interno della quale si trova il simulacro di S.Filippo Apostolo il Nero, venerato ogni 1° maggio da decina di migliaia di pellegrini provenienti a piedi da vari comuni limitrofi.
Passeggiando per le vie del centro, sarà possibile acquistare souvenir, oggetti in ceramica o oggettistica siciliana creati a mano da abili artigiani del luogo all’interno delle loro botteghe (si cita Bentornato Artigiano e Ceramiche a modo mio), oltre alla possibilità di poter assistere alle varie fasi della lavorazione della ceramica artistica di smaltatura e decorazione.

 

Dopo un breve ristoro, si prosegue verso la via F.lli Palermo fino a piazza Vittorio Veneto e la strettissima via Sant’Anna, nella quale si può ammirare l’omonima chiesa, fino a giungere alla Villa comunale dalla quale di può godere di una magnifica vista. Superati i viali alberati della Villa, si giunge al largo “Torres Truppia” nel quale si trova la Chiesa dei Cappuccini, preziosa sede del Museo Archeologico (Tel: 0935 87037).  Si consiglia di rivolgersi alla Pro Loco di Aidone (Via Mazzini 1- prolocoaidone@virgilio.it- Tel: 333 1791293). per verificare eventuali modifiche orarie. Il Museo Archeologico Regionale di Aidone è collocato nei magnifici locali dell’ex convento dei Cappuccini con annessa chiesa di San Francesco, un complesso settecentesco restaurato per raccontare al meglio la storia di Morgantina dall’età del bronzo all’età romano-repubblicana. Il Museo è divenuto noto per l’intrigo internazionale riguardante i preziosissimi reperti rubati da tombaroli e comprati illegalmente da importanti musei americani. Tra il 2009 e la primavera del 2011 sono stati riportati in Italia, dopo un lungo contenzioso, i due acroliti di epoca greca arcaica (plausibilmente raffiguranti le Dee Demetra e Kore), il tesoro di Eupolemo (servizio di sedici pezzi in argento per usi rituali e da tavola di epoca ellenistica) e infine l’imponente (altezza 2,24cm) statua in marmo e calcare denominata  Dea di Morgantina (V secolo a.C.) di eccellente fattura (le vesti, il viso) probabilmente pensata per essere collocata su un piedistallo. Tra i più importanti reperti ritornati “a casa”, si segnala la bellissima Testa di Ade, in terracotta policroma di età ellenistica, trafugata decenni fa ed esposta all’interno di un museo americano. Grazie all’intuizione dell’archeologa Serena Raffiotta , è oggi possibile ammirare la Testa di Ade con i suoi singolari riccioli di barba di terracotta proprio all’interno del Museo di Aidone.
Terminata la visita al Museo, si consiglia di soggiornare presso una delle ottime strutture  ricettive suggerite in modo da poter dedicare il giorno seguente a una delle molteplici attività proposte o alla visita dell’area archeologica di Morgantina (Contrada Morgantina), la città che meglio di tante altre aree archeologiche  è in grado di mostrare al visitatore anche non esperto come, nell’antichità, si organizzava uno spazio urbano. Qui l’emozione per l’arrivo e l’intuizione di un paesaggio  fuori dal comune accompagneranno il visitatore per tutto il tempo che deciderà di sostare a Morgantina, la città che la storia rende ancora viva e comprensibile. Grazie a materiale  illustrativo, pannelli e la reperibilità di molte mappe e didascalie, l’impianto urbano è  chiaramente leggibile man mano che ci si addentra. (Per informazioni sugli orari di apertura, chiamare: 093587955).
L’ultima parte dell’itinerario può concludersi con la visita a due eccellenti aziende locali: l’azienda casearia Centro form che produce il gustosissimo piacentinu ennese e l’azienda Agrikore che produce zafferano,funghi, nocciole e mandorle. Entrambe le aziende accolgono visitatori esterni per svelare i segreti di antiche produzioni, traino ancora oggi dell’economia locale e riconosciute ormai a livello nazionale. Infine, si informa che è possibile trovare presso vari punti vendita del territorio bottiglie di un eccellente olio d’oliva prodotto presso le migliori aziende ubicate nel territorio del Distretto ( si cita: Tenuta Arena, Casamandolio e Azienda Trovato).

 

 

Scopri la vasta offerta di itinerari culturali, naturalistici, archeologici/storici, itinerari del gusto, dei riti e sagre nonché gli itinerari  esperienziali del Distretto turistico Dea di Morgantina

 


BOOKING ONLINE

Scopri le strutture ricettive con il marchio di qualità del Distretto e riservati il posto migliore.

Il servizio sarà disponibile a breve

Tourcoupon

Scopri le offerte pensate per te.

Il servizio sarà disponibile a breve