Walking Tour Centuripe
Questo percorso consente di visitare alcuni quartieri del centro storico di Centuripe e poi di raggiungere con la macchina per 14 km circa il maestoso promontorio di  Pietra Perciata per avventurarsi in un breve percorso di trekking naturalistico.

 

Si parte dal mausoleo risalente all’età imperiale romana, denominato Castello Corradino (Viale Corradino). L’edificio a pianta quadrata, preceduta da un pronao, somiglia più a una torre e la  denominazione di “castello” è impropria poiché si tratta, in realtà, di un mausoleo risalente all’età imperiale che, assieme alla cosiddetta “Dogana”, rappresenta uno dei più importanti  monumenti funerari del medio impero conosciuti in Sicilia. Nel XIII secolo il castello venne utilizzato da Corrado Capace come fortezza nella difesa degli Svevi in Sicilia. Il luogo è particolarmente suggestivo non solo per l’unicità del monumento che attesta l’importanza di Centuripe in epoca romana imperiale, ma anche per lo splendido panorama che si apre sulla piana di Catania e sull’Etna.

 

Da qui si può raggiungere il Museo Archeologico Regionale in Via Giulio Cesare (Tel: 093573079; info@museocenturipe.it)). Il Museo Archeologico Regionale di Centuripe, raccoglie sia le collezioni comunali formatesi nei primi decenni del secolo scorso grazie a donazioni e a recuperi decontestualizzati, sia quanto proviene da scavi regolari eseguiti, a partire dal 1951, in collaborazione fra la Soprintendenza di Siracusa e l’Istituto di Archeologia dell’Università di Catania. Sulla stessa via è possibile visitare i resti di edifici di epoca imperiale , denominati  “Augustali”, situati nei pressi della chiesa del SS. Crocifisso. Si tratta di un complesso a carattere pubblico la cui parte oggi visibile consiste in un edificio di pianta rettangolare composto da diversi ambienti, di cui uno mosaicato, originariamente pavimentato in  marmo, con rivestimento marmoreo sulle pareti e adornato da colonne. Il ritrovamento nel sito di una testa di Augusto, dei ritratti di Druso Maggiore, di Druso Minore e  Germanico e di una serie di statue acefale, insieme alla dedica al Genio di Augusto da parte di un quadrunviro Augustale, induce a identificare nel complesso edilizio la sede degli Augustali, in prossimità del Foro della città.

 

Dopo una pausa ristoro presso unazienda agrituristica della zona che, oltre ad offrire ospitalità e gustosi piatti tipici, è sede di produzione della rinomata arancia rossa di Sicilia IGP, nel pomeriggio si potrà visitare il  Promontorio di Pietraperciata (coordinate Gps 37.548413, 14.739207.), distante poco più di 14 km in  auto. Le Rocce di Pietraperciata( pietra bucata) devono il loro nome agli alveoli creati dall’erosione eolica e dalle escavazioni artificiali utilizzate come tombe a grotticelle risalenti all’età del Bronzo (1.800- 1.400 a.C. circa).  Il piccolo promontorio sorge a nord del  fiume Dittaino e si estende maestosamente per un centinaio di metri. Dopo un’entusiasmante giornata di cammino, si consiglia di soggiornare presso una  delle strutture del territorio (link alle strutture) per ripartire il giorno seguente alla  scoperta degli altri comuni del Distretto Turistico: Aidone– Piazza Armerina Caltagirone e prendere parte alle molteplici attività esperienziali proposte. Per maggiori informazioni si consiglia di rivolgersi alla Pro Loco di Centuripe (Viale Corradino s.n.c. -Tel: 3807904393. Info: prolococenturipe@libero.it).

 

Scopri la vasta offerta degli itinerari culturali, naturalistici, archeologici/storici, itinerari del gusto, dei riti e sagre nonché gli itinerari  esperienziali del Distretto turistico Dea di Morgantina

 


BOOKING ONLINE

Scopri le strutture ricettive con il marchio di qualità del Distretto e riservati il posto migliore.

Il servizio sarà disponibile a breve

Tourcoupon

Scopri le offerte pensate per te.

Il servizio sarà disponibile a breve