Walking Tour Caltagirone

L’itinerario propone la visita del centro storico della barocca “Città della ceramica” alla scoperta di quest’antica tradizione, che risale alle dominazioni arabe e che, ancora oggi, mantiene i suoi caratteristici colori che fanno di Caltagirone una destinazione turistica da non perdere.

Situata in un territorio che sovrasta le due piane di Catania e di Gela, in posizione dominante tra i monti Erei e Iblei, Caltagirone per oltre due millenni è stata roccaforte privilegiata per bizantini, arabi e normanni. Testimonianze monumentali di questo remoto passato sono le necropoli preistoriche della Rocca, della Montagna, del Salvatorello, delle Pille e gli insediamenti abitativi di San Mauro, Altobrando, Piano Casazze e altri ancora che si trovano nelle zone periferiche della città. Il Novecento vide, invece, l’affermazione dell’applicazione della terracotta decorativa nell’architettura, così come testimoniano il Cimitero monumentale, le ville e i palazzi.

Si consiglia di iniziare la visita del centro storico partendo dalla famosa “Scala di Santa Maria del Monte” con la sua splendida vista sulla città, caratterizzata da variopinte ceramiche blu, giallo e verde che adornano strade, scale, balconi, piazze, fontane, chiese e palazzi. Ai piedi della Scalinata si trova l’asse principale della città, la via Roma, che taglia in due la città. Al termine della monumentale scala sorge la Chiesa matrice di S. Maria del Monte, sede antica del potere religioso. La Scalinata collega la città vecchia e la parte nuova e ai due lati si estendono gli antichi quartieri di S.Giorgio e S.Giacomo dove si trova la Chiesa dell’omonimo Santo patrono della città che viene celebrato ogni 25 luglio. Nel tratto iniziale della via Roma è possibile ammirare la  Villa comunale con il Teatrino. Si tratta di un vero e proprio parco urbano, progettato da Natale Bonaiuto verso la metà del secolo scorso ispirato ai giardini inglesi. Dal Teatrino si giunge al famoso Museo della Ceramica, nel quale viene illustrata la storia della ceramica locale dalla preistoria agli inizi del Novecento. L’arte della ceramica è profondamente legata alla storia di Caltagirone ed è proprio quest’ultima che l’ha resa famosa in tutto il mondo.   Ancora oggi botteghe di artigiani ceramisti producono maioliche, terrecotte e figurine della tradizione locale riprendendo, trasformando e innovando quest’arte. L’itinerario prosegue per il ponte maiolicato di S.Francesco d’Assisi dal quale si accede al cuore della città. Degno di visita è anche il Carcere borbonico recentemente restaurato che al suo interno ospita il Museo Civico . Si consiglia di continuare la passeggiata tra le viuzze dei quartieri che si trovano dietro le vie del centro e dalle quali è possibile scorgere sia chiese meno conosciute che piccoli laboratori artigianali dove non di rado è possibile intravedere l’artigiano all’opera durante la creazione di un autentico manufatto in ceramica. Il sapiente gioco di prospettive e affacci venne utilizzato dagli architetti della ricostruzione per dar vita all’attuale aspetto della città permettendo al centro storico di Caltagirone di essere insignito del titolo di Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO nel 2002.  Infine si consiglia di visitare anche il Museo internazionale del presepe “Collezione Luigi Colaleo” all’interno del quale si può ammirare la collezione di musei antichi capace di ricreare la magica atmosfera natalizia che ogni anni attira migliaia di turisti.

Si consiglia di soggiornare presso una delle ottime strutture insignite del marchio territoriale Dea di Morgantina (link strutture) in modo da poter dedicare il giorno seguente ad una delle molteplici attività proposte nel territorio del distretto (link alle esperienze).

Scopri la vasta offerta degli itinerari culturali, naturalistici, archeologici/storici, itinerari del gusto, dei riti e sagre nonché gli itinerari  esperienziali del Distretto turistico Dea di Morgantina.

  Click to listen highlighted text! L’itinerario propone la visita del centro storico della barocca “Città della ceramica” alla scoperta di quest’antica tradizione, che risale alle dominazioni arabe e che, ancora oggi, mantiene i suoi caratteristici colori che fanno di Caltagirone una destinazione turistica da non perdere. Situata in un territorio che sovrasta le due piane di Catania e di Gela, in posizione dominante tra i monti Erei e Iblei, Caltagirone per oltre due millenni è stata roccaforte privilegiata per bizantini, arabi e normanni. Testimonianze monumentali di questo remoto passato sono le necropoli preistoriche della Rocca, della Montagna, del Salvatorello, delle Pille e gli insediamenti abitativi di San Mauro, Altobrando, Piano Casazze e altri ancora che si trovano nelle zone periferiche della città. Il Novecento vide, invece, l’affermazione dell’applicazione della terracotta decorativa nell’architettura, così come testimoniano il Cimitero monumentale, le ville e i palazzi. Si consiglia di iniziare la visita del centro storico partendo dalla famosa “Scala di Santa Maria del Monte” con la sua splendida vista sulla città, caratterizzata da variopinte ceramiche blu, giallo e verde che adornano strade, scale, balconi, piazze, fontane, chiese e palazzi. Ai piedi della Scalinata si trova l’asse principale della città, la via Roma, che taglia in due la città. Al termine della monumentale scala sorge la Chiesa matrice di S. Maria del Monte, sede antica del potere religioso. La Scalinata collega la città vecchia e la parte nuova e ai due lati si estendono gli antichi quartieri di S.Giorgio e S.Giacomo dove si trova la Chiesa dell’omonimo Santo patrono della città che viene celebrato ogni 25 luglio. Nel tratto iniziale della via Roma è possibile ammirare la  Villa comunale con il Teatrino. Si tratta di un vero e proprio parco urbano, progettato da Natale Bonaiuto verso la metà del secolo scorso ispirato ai giardini inglesi. Dal Teatrino si giunge al famoso Museo della Ceramica, nel quale viene illustrata la storia della ceramica locale dalla preistoria agli inizi del Novecento. L’arte della ceramica è profondamente legata alla storia di Caltagirone ed è proprio quest’ultima che l’ha resa famosa in tutto il mondo.   Ancora oggi botteghe di artigiani ceramisti producono maioliche, terrecotte e figurine della tradizione locale riprendendo, trasformando e innovando quest’arte. L’itinerario prosegue per il ponte maiolicato di S.Francesco d’Assisi dal quale si accede al cuore della città. Degno di visita è anche il Carcere borbonico recentemente restaurato che al suo interno ospita il Museo Civico . Si consiglia di continuare la passeggiata tra le viuzze dei quartieri che si trovano dietro le vie del centro e dalle quali è possibile scorgere sia chiese meno conosciute che piccoli laboratori artigianali dove non di rado è possibile intravedere l’artigiano all’opera durante la creazione di un autentico manufatto in ceramica. Il sapiente gioco di prospettive e affacci venne utilizzato dagli architetti della ricostruzione per dar vita all’attuale aspetto della città permettendo al centro storico di Caltagirone di essere insignito del titolo di Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO nel 2002.  Infine si consiglia di visitare anche il Museo internazionale del presepe “Collezione Luigi Colaleo” all’interno del quale si può ammirare la collezione di musei antichi capace di ricreare la magica atmosfera natalizia che ogni anni attira migliaia di turisti. Si consiglia di soggiornare presso una delle ottime strutture insignite del marchio territoriale Dea di Morgantina (link strutture) in modo da poter dedicare il giorno seguente ad una delle molteplici attività proposte nel territorio del distretto (link alle esperienze). Scopri la vasta offerta degli itinerari culturali, naturalistici, archeologici/storici, itinerari del gusto, dei riti e sagre nonché gli itinerari  esperienziali del Distretto turistico Dea di Morgantina.

 


ONLINE BUCHEN

Scopri le strutture ricettive con il marchio di qualità del Distretto e riservati il posto migliore.

Il servizio sarà disponibile a breve

Tour-Gutschein

Scopri le offerte pensate per te.

Il servizio sarà disponibile a breve