Castello di Lombardia
Print Friendly
Castello di Lombardia 5 - Fine Art Produzioni

Raggiungendo Enna dall’autostrada non è difficile scorgere, già in lontananza, le chiare forme del Castello di Lombardia arroccato sul punto più alto della città. Edificio simbolo della città di Enna, è uno dei più importanti e meglio conservati castelli medievali della Sicilia. Assieme al castello di Brescia e al castello di Lucera, con i suoi 26.000 m² di superficie, è inoltre uno dei castelli di epoca medievale più grandi d’Italia. Il castello deve il suo nome a una guarnigione di soldati lombardi posta a difesa dell’antica fortezza durante la dominazione normanna della Sicilia. Sul sito di una preesistente fortificazione araba, irrobustita dai normanni, Federico II di Svevia impiantò, nel XII secolo, una cortina muraria con 20 torri, di cui oggi se ne conservano 6. Il complesso apparato interno è fatto di cortili che si aprono in sequenza, una porta dopo l’altra. Il primo grande cortile, protetto dal Rivellino, al quale si accede attraverso la porta maggiore, è il Piazzale degli Armati, detto anche di San Nicolò, per via di una chiesa dedicata al santo vescovo di Mira patrono degli Altavilla e degli stessi ennesi.
Attraverso la maestosa Porta della Catena, si accede poi al il Piazzale delle Vettovaglie, in posizione centrale rispetto agli altri due. Il Piazzale di San Martino detto anche di San Nicola è quello più interno: vi si accede attraverso una porta simile a quella della Catena. Costituiva il cuore della difesa e ospitava, di fatto, le zone più importanti (appartamenti reali, cappella vescovile di San Martino di Tours, una basilica intitolata proprio al santo).
Dal cortile di S. Martino si sale alla torre Pisana, la più elevata e la meglio conservata, sulla cui cima si può godere di uno stupendo panorama. Dalla Torre Pisana, ammirando la vastità dei paesaggi circostanti ci si rende facilmente conto perché i Romani soprannominarono Enna “l’Umbilicus Siciliae”.
Le stagioni che consigliamo per la vista del Castello sono la primavera e l’inverno.
Le chiare giornate di primavera permettono al visitatore di godere del panorama sulla valle dalla Torre Pisana del Castello. Inoltre nel mese di Maggio, grazie alla settimana Federiciana, è possibile rivivere le atmosfere medievali con rievocazioni storiche, giochi, tornei e degustazioni di antichi sapori tra i cortili del Castello.
Durante l’inverno il Castello si riempie di un fascino particolare, grazie alla sovente presenza di una fitta nebbia che lo avvolge, confondendone i contorni e gli spazi e dando al visitatore l’impressione di tornare al tempo di Federico II. Stagione ideale anche per gli appassionati di fotografia che potranno giocare con le forme del castello e quelle della nebbia.

 

 

Via Lombardia, 94100 Enna (EN)
Tel: 0935 502362
Aperto tutti giorni dalle 09 alle 20

 

 

  Click to listen highlighted text! Raggiungendo Enna dall’autostrada non è difficile scorgere, già in lontananza, le chiare forme del Castello di Lombardia arroccato sul punto più alto della città. Edificio simbolo della città di Enna, è uno dei più importanti e meglio conservati castelli medievali della Sicilia. Assieme al castello di Brescia e al castello di Lucera, con i suoi 26.000 m² di superficie, è inoltre uno dei castelli di epoca medievale più grandi d’Italia. Il castello deve il suo nome a una guarnigione di soldati lombardi posta a difesa dell’antica fortezza durante la dominazione normanna della Sicilia. Sul sito di una preesistente fortificazione araba, irrobustita dai normanni, Federico II di Svevia impiantò, nel XII secolo, una cortina muraria con 20 torri, di cui oggi se ne conservano 6. Il complesso apparato interno è fatto di cortili che si aprono in sequenza, una porta dopo l’altra. Il primo grande cortile, protetto dal Rivellino, al quale si accede attraverso la porta maggiore, è il Piazzale degli Armati, detto anche di San Nicolò, per via di una chiesa dedicata al santo vescovo di Mira patrono degli Altavilla e degli stessi ennesi. Attraverso la maestosa Porta della Catena, si accede poi al il Piazzale delle Vettovaglie, in posizione centrale rispetto agli altri due. Il Piazzale di San Martino detto anche di San Nicola è quello più interno: vi si accede attraverso una porta simile a quella della Catena. Costituiva il cuore della difesa e ospitava, di fatto, le zone più importanti (appartamenti reali, cappella vescovile di San Martino di Tours, una basilica intitolata proprio al santo). Dal cortile di S. Martino si sale alla torre Pisana, la più elevata e la meglio conservata, sulla cui cima si può godere di uno stupendo panorama. Dalla Torre Pisana, ammirando la vastità dei paesaggi circostanti ci si rende facilmente conto perché i Romani soprannominarono Enna “l’Umbilicus Siciliae”. Le stagioni che consigliamo per la vista del Castello sono la primavera e l’inverno. Le chiare giornate di primavera permettono al visitatore di godere del panorama sulla valle dalla Torre Pisana del Castello. Inoltre nel mese di Maggio, grazie alla settimana Federiciana, è possibile rivivere le atmosfere medievali con rievocazioni storiche, giochi, tornei e degustazioni di antichi sapori tra i cortili del Castello. Durante l’inverno il Castello si riempie di un fascino particolare, grazie alla sovente presenza di una fitta nebbia che lo avvolge, confondendone i contorni e gli spazi e dando al visitatore l’impressione di tornare al tempo di Federico II. Stagione ideale anche per gli appassionati di fotografia che potranno giocare con le forme del castello e quelle della nebbia.     Via Lombardia, 94100 Enna (EN) Tel: 0935 502362 Aperto tutti giorni dalle 09 alle 20    

 

 

 

 

 


BOOKING ONLINE

Scopri le strutture ricettive con il marchio di qualità del Distretto e riservati il posto migliore.

Prenota Online

Tourcoupon

Scopri le offerte pensate per te.

Prenota Online