Pesca settembrina IGP
Pesca 1 - Fine Art Produzioni

Frutto dolce, dal tipico colorito giallo, con profumi esotici: la coltivazione della pesca tardiva di Leonforte, la pesca settembrina, squisita delizia presidio di Slow Food nota per le sue caratteristiche organolettiche, è anche IGP e vanto dei leonfortesi. Slow Food la chiama la “piccola follia”: è la pratica con cui a giugno i contadini chiudono a mano, una a una sull’albero, le pesche ancora verdi in sacchetti di carta. Le pesche di Leonforte maturano a settembre, ottobre, addirittura a novembre. Protette dai parassiti e dal vento rimangono sull’albero per un tempo lunghissimo e raccolte solo se perfettamente mature. A Leonforte sopravvivono tante antiche varietà locali, al contrario di mode nazionali affette da gigantismo del frutto. I pescheti sono la nuova speranza del paese.

 

  Click to listen highlighted text! Frutto dolce, dal tipico colorito giallo, con profumi esotici: la coltivazione della pesca tardiva di Leonforte, la pesca settembrina, squisita delizia presidio di Slow Food nota per le sue caratteristiche organolettiche, è anche IGP e vanto dei leonfortesi. Slow Food la chiama la “piccola follia”: è la pratica con cui a giugno i contadini chiudono a mano, una a una sull’albero, le pesche ancora verdi in sacchetti di carta. Le pesche di Leonforte maturano a settembre, ottobre, addirittura a novembre. Protette dai parassiti e dal vento rimangono sull’albero per un tempo lunghissimo e raccolte solo se perfettamente mature. A Leonforte sopravvivono tante antiche varietà locali, al contrario di mode nazionali affette da gigantismo del frutto. I pescheti sono la nuova speranza del paese.  

 


BOOKING ONLINE

Scopri le strutture ricettive con il marchio di qualità del Distretto e riservati il posto migliore.

Prenota Online

Tourcoupon

Scopri le offerte pensate per te.

Prenota Online