Castello Aragonese
Print Friendly
Castello Aragonese 3 - Fine Art Produzioni

Il Castello di Piazza Armerina si trova sul versante meridionale del colle Mira, a sud-ovest dell’antico nucleo medioevale della città. Noto anche come Castello Spinelli, venne fatto costruire intorno alla fine del Trecento su volere di Martino I, re di Sicilia. Legato alla vicenda storica degli Aragonesi che guidarono la Sicilia dopo la cacciata degli Angioini, il maniero nel 1812 venne adibito a carcere. Il prospetto settentrionale delimita l’area della Piazza Castello dove si trovano numerosi edifici di rilievo architettonico. I fronti meridionale ed occidentale sono inseriti nell’abitato circostante; il prospetto orientale si affaccia sul declivio del colle in posizione dominante rispetto all’abitato sottostante. Come i castelli federiciani, ha una planimetria regolare quadrilatera chiusa agli angoli da massicci torrioni quadrangolari asimmetrici, e poggia su un alto basamento con obliqui speroni angolari. L’ingresso è rivolto a mezzogiorno e conserva i resti di un portaletto. Il corpo meridionale ha una profondità inferiore di quello occidentale e presenta una serie di ambienti in successione, alcuni dei quali risultano oggi privi di copertura. Nel prospetto meridionale si individuano, inoltre, molteplici interventi di epoca successiva alla fondazione, ed è qui che si trova l’unico accesso al castello, anche se studiosi ipotizzano l’esistenza di altri ingressi, di cui però non sembra sussistere traccia. Le superfici murarie si presentano lineari, realizzate con conci di pietra e prive di apparati decorativi. Il complesso, purtroppo, si trova oggi in cattivo stato di conservazione e necessita di interventi di restauro.

 

 

Piazza Castello, Piazza Armerina (EN)

 

 

  Click to listen highlighted text! Il Castello di Piazza Armerina si trova sul versante meridionale del colle Mira, a sud-ovest dell’antico nucleo medioevale della città. Noto anche come Castello Spinelli, venne fatto costruire intorno alla fine del Trecento su volere di Martino I, re di Sicilia. Legato alla vicenda storica degli Aragonesi che guidarono la Sicilia dopo la cacciata degli Angioini, il maniero nel 1812 venne adibito a carcere. Il prospetto settentrionale delimita l’area della Piazza Castello dove si trovano numerosi edifici di rilievo architettonico. I fronti meridionale ed occidentale sono inseriti nell’abitato circostante; il prospetto orientale si affaccia sul declivio del colle in posizione dominante rispetto all’abitato sottostante. Come i castelli federiciani, ha una planimetria regolare quadrilatera chiusa agli angoli da massicci torrioni quadrangolari asimmetrici, e poggia su un alto basamento con obliqui speroni angolari. L’ingresso è rivolto a mezzogiorno e conserva i resti di un portaletto. Il corpo meridionale ha una profondità inferiore di quello occidentale e presenta una serie di ambienti in successione, alcuni dei quali risultano oggi privi di copertura. Nel prospetto meridionale si individuano, inoltre, molteplici interventi di epoca successiva alla fondazione, ed è qui che si trova l’unico accesso al castello, anche se studiosi ipotizzano l’esistenza di altri ingressi, di cui però non sembra sussistere traccia. Le superfici murarie si presentano lineari, realizzate con conci di pietra e prive di apparati decorativi. Il complesso, purtroppo, si trova oggi in cattivo stato di conservazione e necessita di interventi di restauro.     Piazza Castello, Piazza Armerina (EN)    

 

 

 


BOOKING ONLINE

Scopri le strutture ricettive con il marchio di qualità del Distretto e riservati il posto migliore.

Prenota Online

Tourcoupon

Scopri le offerte pensate per te.

Prenota Online